1 febbraio 2019
Presso il Centro Medico Diagnostico Pa.ma.fi.r. è possibile eseguire il Cone Beam TC Cone beam è una tecnica di [...]
20 marzo 2015
A partire da lunedì 23 marzo 2015 il Centro Medico Diagnostico Pa.ma.fi.r. sarà convenzionato con il Servizio [...]
1 marzo 2014
Il Gruppo Pa.ma.fi.r. comunica a tutti gli assistiti dal fondo Unisalute che a partire dal mese di marzo la [...]
17 febbraio 2014
Presso il Centro Medico Diagnostico Pa.ma.fi.r. è possibile fare una diagnosi precoce dell’endometriosi [...]
4 novembre 2013
Si comunica che il servizio di Refertazione on line è momentaneamente sospeso. Ci scusiamo per il disagio [...]
1 marzo 2013


TUMORE DELLA PROSTATA: nuovo test per la diagnosi precoce


Da oggi presso il nostro Laboratorio con un semplice esame di sangue è possibile effettuare un nuovo test per calcolare il

phi

(Prostate Health Index)

 

CHE COS’È IL PHI?

Questo test è un “Indice di Salute Prostatica” che serve per valutare la probabilità di avere un carcinoma prostatico e definirne l’indice di aggressività, limitando in questo modo il numero di biopsie non necessarie.


QUALI I VANTAGGI?

Si rivela più accurato e più specifico dei due test già in uso da tempo: il PSA totale e il PSA libero. Infatti prevede il dosaggio, oltre che del PSA totale e libero, anche di un nuovo marker: il -2proPSA.

È un esame innovativo che aiuta a discriminare il tumore della prostata da patologie prostatiche benigne in uomini di età uguale o superiore a 50 anni e si rivela molto utile nella prevenzione del carcinoma prostatico.

Studi recenti hanno dimostrato che:

    • l’indice phi è significativamente più elevato nei pazienti affetti da carcinoma prostatico;
    • in presenza di PSA totale sospetto (2-10 ng/ml), esplorazione rettale non sospetta ed età superiore a 50 anni, l’indice phi è significativamente più preciso del PSA totale e del PSA libero per identificare i pazienti realmente affetti da neoplasia prostatica;
    • l’indice phi sembra correlarsi con l’aggressività della neoplasia.



N.B.

      Il phi viene calcolato dalla combinazione di tre test di laboratorio: PSA totale, PSA libero e
      -2proPSA. È possibile svolgere in regime di convenzione con il S.S.R. solamente il PSA totale. Se un paziente richiede l’indice phi ed è esente può portare la ricetta per il PSA totale e pagherà la parte restante degli esami.